giovedì, dicembre 14, 2017
Home Blog Page 11

Lippi:”Avrei potuto allenare i biancocelesti. Lotito mi chiamò ma…”

L’ex ct dell’Italia Campione del Mondo 2006 Marcello Lippi ha rivelato un retroscena di calciomercato nel corso di un’intervista concessa al ‘Corriere dello Sport’: “Avrei potuto allenare la Lazio: Lotito mi chiamò, parlammo, ma io ero già orientato verso la Cina. La Roma non mi ha mai cercato”.

Lazio, Pioli in bilico: tre le alternative!!!

La netta sconfitta per 5-0 subita per mano del Napoli nell’ultimo turno di campionato ha aperto la crisi in casa Lazio, attualmente in ritiro in vista del prossimo impegno contro il Genoa.

Secondo quanto scrive l’edizione odierna de ‘Il Messaggero’, il presidente Claudio Lotito starebbe pensando a un cambio di guida tecnica. Per il ‘dopo Pioli‘, il sogno è Vincenzo Montella, ma nella lista del patron biancoceleste figurano anche i nomi di Roberto Donadoni e Walter Mazzarri.

Fonte:”www.calciomercato.it”

Acquisti Lazio: ecco i promossi e i bocciati!!!

Tre giornate di campionato, un turno di Europa League, il doppio confronto nei preliminari di Champions League contro il Bayer Leverkusen e la Supercoppa Italiana con la Juventus: le prime sette partite stagionali, non sono ancora abbastanza, ma permettono già di fare un bilancio iniziale del calciomercato Lazio. In estate, l’operato di Tare e Lotito in entrata è stato criticato da molti addetti ai lavori che hanno ritenuto la campagna acquisti biancoceleste non all’altezza in vista degli impegni che gli uomini di Pioli dovevano affrontare. Analisi vera a metà, perché se il direttore sportivo albanese ha ritardato il colpo in attacco (che sarebbe servito sopratutto in vista del play-off di Champions) ha comunque messo a segno una serie di colpi che iniziano già a far ben sperare. Vediamo i promossi e i bocciati di questa prima fase di stagione.

PROMOSSI MILINKOVIC-SAVIC, MATRI, HOEDT E KISHNA – Nel match di Europa League contro il Dnipro (con pareggio-beffa arrivato all’ultimo istante) Milinkovic-Savic ha mostrato un saggio delle qualità che avevano convinto Tare a sborsare oltre 10 milioni di euro pur di strapparlo al Genk. Il centrocampista serbo, schierato ieri come trequartista, ha segnato il gol del momentaneo vantaggio biancoceleste, sfoggiando qualità fisiche e tecniche che metteranno Pioli nelle condizioni di doverlo usare spesso dal primo minuto. Un avvio incoraggiante per il campione del mondo under 20, al pari di quello di Kishna: l’olandese, in gol all’esordio in campionato contro il Bologna, ha i numeri e l’età – 20 anni – per imporsi a livello internazionale. Positivo anche l’avvio di Wesley Hoedt, partito titolare sia contro l’Udinese in campionato che nella trasferta in terra ucraina: l’ex Az Alkmaar è apparso come un centrale fisico e attento, anche se difetta ancora in velocità e va valutato anche contro avversari più probanti. Bene anche Matri, l’ultimo colpo di calciomercato in ordine di tempo. L’ex Juventus, arrivato in prestito dal Milan, ha segnato una doppietta in campionato e si è mosso bene anche in Europa League, colpendo un palo.

DA RIVEDERE: MORRISON E PATRIC – Ancora tutti da scoprire sono, invece, Ravel Morrison e Patric. L’inglese, al centro di una serie di voci di mercato che lo volevano già lontano dalla Lazio prima dell’inizio di stagione, ha collezionato una serie di presenze a partita in corso che non bastano ad esprimere un giudizio definitivo su di lui. Pioli fatica ancora a trovargli una posizione e i tanti guai fisici, per il momento, non lo aiutano ad entrare nelle grazie dell’allenatore. Patric ha avuto una sola occasione nella disfatta di Verona contro il Chievo e non è stato nemmeno inserito nella lista Uefa a favore del redivivo Konko. Avvio difficile sia per Morrison e Patric, due ‘scommesse’ di Tare che avranno però ancora le occasioni per mettersi in mostra.

Fonte:”www.calciomercato.it”

Serie A, quarta giornata: tutte le probabili formazioni!

Torna in campo la Serie A dopo il primo turno delle coppe europee per la 4a giornata di campionato. Apre l’Udineseche ospita l’Empoli mentre protagonista del secondo posticipo sarà il Milan che ospita a San Siro il Palermo con un forte dubbio sulla trequarti dove Mihajlovic potrebbe sacrificare Honda e lanciare Balotelli dal primo minuto. Nel lunch match della domenica Roberto Mancini lanceràLjajic dal primo minuto al posto di Jovetic nella sfida di Verona contro il Chievo. Spazio alle 15 per Roma eJuventus, mentre le protagoniste d’Europa League scenderanno in campo alle 18 con Carpi-Fiorentina e alle 20.45 nel big match di giornata Napoli-Lazio.

Ecco tutte le probabili formazioni:

UDINESE-EMPOLI sabato ore 18
Udinese (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Edenilson, Badu, Iturra, Kone, Adnan; Zapata, Di Natale.
Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Barba, Tonelli, Mario Rui; Zielinski, Dioussé, Croce; Saponara, Pucciarelli; Maccarone

MILAN-PALERMO sabato ore 20:45
Milan (4-3-1-2): Diego Lopez; Abate, Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Bonaventura; Honda; Luiz Adriano, Bacca.
Palermo (3-4-2-1): Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, El Kaoutari; Rispoli, Rigoni, Jajalo, Lazaar; Vazquez, Quaison; Gilardino.

CHIEVO-INTER domenica ore 12:30
Chievo (4-3-1-2): Bizzarri; Frey, Gamberini, Cesar, Gobbi; Castro, Rigoni, Hetemaj; Birsa; Paloschi, Meggiorini.
Inter (4-3-1-2): Handanovic; Santon, Medel, Murillo, J. Jesus; Guarin, Melo, Kondogbia; Perisic; Ljajic, Icardi.

ATALANTA-VERONA domenica ore 15
Atalanta (4-3-3): Sportiello; Masiello, Paletta, Cherubin, Bellini; Carmona, De Roon, Kurtic; Moralez, Denis, A. Gomez.
Verona (4-3-1-2): Rafael; Pisano, Marquez, Moras, Souprayen; Sala, Viviani, Greco; Siligardi; Toni, J. Gomez.

BOLOGNA-FROSINONE domenica ore 15
Bologna (4-3-3): Mirante; Ferrari, Gastaldello, Oikonomou, Masina; Taider, Diawara, Pulgar; Brienza, Destro, Mounier.
Frosinone (4-4-2): Leali; Rosi, Blanchard, Diakité, Pavlovic; Tonev, Sammarco, Chibsah, Soddimo; D. Ciofani, Dionisi

GENOA -JUVENTUS domenica ore 15
Genoa (3-4-3): Lamanna; Izzo, Burdisso, De Maio; Cissokho, Rincon, Dzemaili, Laxalt; Lazovic, Pandev, Ntcham.
Juventus (4-4-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Cuadrado, Pereyra, Pogba, Alex Sandro; Morata, Mandzukic.

ROMA-SASSUOLO domenica ore 15
Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Rüdiger, Manolas, Digne; Vainqueur, De Rossi, Nainggolan; Iturbe, Dzeko, Salah.
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Floro Flores, Defrel, Sansone.

TORINO-SAMPDORIA domenica ore 15
Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta, Baselli, Vives, Acquah, Molinaro; Quagliarella, Belotti.
Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Pereira, Moisander, Silvestre, Regini; Ivan, Fernando, Barreto; Soriano; Eder, Muriel.

CARPI-FIORENTINA domenica ore 18
Carpi (3-5-1-1): Benussi; Zaccardo, Bubnjic, Gagliolo; Letizia, Lollo, Cofie, Fedele, Gabriel Silva; Matos, Mbakogu.
Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo, Roncaglia; Blaszczykowski, Borja Valero, Vecino, Alonso; Ilicic, Bernardeschi; Rossi.

NAPOLI-LAZIO domenica ore 20.45
Napoli (4-3-1-2): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Valdifiori, Hamsik; Insigne; Higuain, Gabbiadini.
Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Hoedt, Radu; Cataldi, Parolo; Candreva, Mauri, Lulic; Keita.

Lazio, ci siamo: pronto l’assalto ad un top player!!!

Nel prossimo calciomercato di gennaio c’è un giocatore che sarà un’occasione ghiotta per le squadre di serie A. Gaston Ramirez può tornare in Italia: oltre al Bologna anche la Lazio è interessata al trequartista uruguaiano. L’ultima notizia è che Ramirez ha chiesto la rescissione del contratto al Southampton dove ormai ha da tempo finito la sua corsa. Occhio però al Penarol: il giocatore è tentato dal ritorno in patria. Mai dire mai, perché in Italia ha lasciato grandi ricordi.

 

Fantacalcio: i consigli per la terza giornata!

Il campionato riprenderà domani con la terza giornata. Ecco tutti i consigli per il fantacalcio:

FIORENTINA-GENOA sabato ore 18

CHI SCHIERARE: Borja Valero ed Ilicic, già certezze nel modulo di Sousa. Tino Costa e Ntcham: ottimo momento.
CHI EVITARE: Gilberto deve ancora prendere le misure col calcio italiano. Rincon: molto utile calcisticamente ma il malus è dietro l’angolo.
CHI PUO’ STUPIRE: Giuseppe Rossi parte dall’inizio, occasione ghiotta. Pandev e Lazovic: esperienza e freschezza per l’attacco genoano.
FROSINONE-ROMA sabato ore 18

CHI SCHIERARE: Soddimo e Daniel Ciofani, proveranno in tutte le maniere a mettere in crisi la Roma. Totti e Dzeko, spettacolo assicurato.
CHI EVITARE: Diakité ha tanta esperienza e poco dinamismo, può andare in sofferenza. De Rossi in difesa perde di appetibilità, lasciate stare.
CHI PUO’ STUPIRE: a partita in corso la velocità di Verde può essere un fattore. Digne: molto bene con la Juventus, si ripeterà?
JUVENTUS-CHIEVO sabato ore 20.45

CHI SCHIERARE: Marchisio e Dybala, Allegri si affida a loro. Birsa e Paloschi: che momento!
CHI EVITARE: Sturaro avrà il compito di ‘fare legna’. Dainelli e Cesar: partita difficile.
CHI PUO’ STUPIRE: attenzione al debutto di Hernanes. Meggiorini: anche lui è in grande forma.
VERONA-TORINO domenica ore 12.30

CHI SCHIERARE: Luca Toni, indiziato numero uno per colpire i granata. Quagliarella e Baselli: impossibile non metterli.
CHI EVITARE: Sala e Greco, a centrocampo ci sarà da battagliare. Bovo: sostituire Maksimovic sarà difficile.
CHI PUO’ STUPIRE: Viviani può essere pericoloso anche con un calcio piazzato. Belotti: tocca a lui.
EMPOLI-NAPOLI domenica ore 15

CHI SCHIERARE: Saponara e Maccarone, nonostante il periodo difficile dell’Empoli. Higuain e Insigne, i più pimpanti di Sarri.
CHI EVITARE: Skorupski, finora media voto bassa e 5 gol incassati. Albiol: inizio di campionato disastroso.
CHI PUO’ STUPIRE: Dioussé sta colpendo per personalità. Hamsik, croce e delizia in casa partenopea.
PALERMO-CARPI domenica ore 15

CHI SCHIERARE: Vazquez e Gilardino, classe e gol. Matos finora ha davvero impressionato.
CHI EVITARE: Jajalo, malus a portata di mano. Brkic: guardate altrove.
CHI PUO’ STUPIRE: El Kaoutari, difensore da modificatore. Lasagna: in Serie B ha fatto vedere grandi cose.
SAMPDORIA-BOLOGNA domenica ore 15

CHI SCHIERARE: Eder e Muriel, pupilli di Zenga. Brienza e Destro, Delio Rossi si affida a loro.
CHI EVITARE: Moisander, il debutto è sempre un’incognita. Maietta e Rossettini, la Samp attacca molto per vie centrali.
CHI PUO’ STUPIRE: Fernando sta facendo vedere ottime cose. Mounier e Giaccherini, sarà bonus?
SASSUOLO-ATALANTA domenica ore 15

CHI SCHIERARE: Defrel e Floro Flores, in attesa di Berardi la leadership in attacco è cosa loro. Gomez e Moralez, i più brillanti in casa Atalanta.
CHI EVITARE: Magnanelli deve ancora trovare la condizione migliore. Masiello-Dramé, il Sassuolo sulle fasce fa sempre male.
CHI PUO’ STUPIRE: Duncan, grinta e conclusioni da fuori. Pinilla: è arrivato il momento di timbrare.
LAZIO-UDINESE domenica ore 18

CHI SCHIERARE: Candreva e Felipe Anderson, senza Biglia Pioli punta su di loro. Fernandes e Di Natale, classe al servizio di Colantuono.
CHI EVITARE: Mauricio, disastroso in Champions League. Adnan, finora non male ma dalle sue parti agiranno Candreva e Basta.
CHI PUO’ STUPIRE: Matri titolare al centro dell’attacco, chance da sfruttare. Duvan Zapata: le sue sportellate possono far male ai biancocelesti.
INTER-MILAN domenica ore 20.45

CHI SCHIERARE: Jovetic e Icardi, punte di diamante nerazzurre. Luiz Adriano e Bacca, le risposte rossonere.
CHI EVITARE: Brozovic non giraancora a pieno regime. Montolivo e de Jong: il Milan a centrocampo ha poche idee.
CHI PUO’ STUPIRE: Perisic può essere una spina nel fianco per Mihajlovic. Bonaventura e Kucka: occhio agli inserimenti.

Fonte:”www.calciomercato.it”

Lazio, clamorosi retroscena di mercato!

Secondo alcune indiscrezioni, la Lazio è stata protagonista di alcune trattative importanti alla fine concluse con un nulla di fatto. Ecco alcuni clamorosi retroscena di mercato: sembrerebbe che il Napoli nell’ultima finestra di mercato avrebbe offerto alla Lazio 15 milioni di euro per Danilo Cataldi. Il centrocampista non ha ancora trovato l’accordo per il rinnovo di contratto, ma nelle ultime ore si è mosso qualcosa e si arriverà presto ad una conclusione della trattativa. Altro nome altisonante che ha avuto richieste è quello di Felipe Anderson. Grande protagonista del terzo posto centrato nel passato campionato dalla Lazio, il suo avvio di stagione è stato ben al di sotto della aspettative. Nonostante questo, Claudio Lotito continua  blindare con forza Felipe Anderson, tanto da avere rifiutato una super offerta arrivata negli ultimi giorni di mercato: Lotito avrebbe detto no ai 50 milioni di euro messi sul piatto dal Manchester United. Ora sta al brasiliano dimostrare in campo che la scelta di Lotito è stata quella migliore.

Tridenti “d’Italia”: ecco la classifica dell’attacco più forte!

Le squadre della serie A hanno subìto molti cambiamenti in questa sessione di mercato. L’attacco di quasi tutte le big hanno cambiato interpreti. Ecco dunque i sondaggi su qual è secondo gli esperti il tridente più forte tra le big di serie A. In decima posizione troviamo il tridente del Verona con Toni-Pazzini-Gomez. Al nono posto il Genoa con Perotti-Pandev-Pavoletti. In ottava posizione ci sono Bernardeschi-Rossi-Ilicic della Fiorentina. Al settimo posto il tridente della Samp con Eder-Muriel-Soriano. Al sesto c’è la Lazio con Felipe Anderson-Candreva-Djorjevic. In quinta posizione c’è la Juventus che con Mandzukic-Dybala-Hernanes non sale nemmeno sul podio. Subito sotto il podio c’è il tridente partenopeo con Higuain-Insigne-Callejon. Sul gradino più basso del podio c’è il nuovo attacco del Milan con Bacca-Luiz Adriano-Balotelli. La Roma è al secondo posto con i nuovi Dzeko-Salah-Iago Falque. Mentre secondo gli esperti la prima posizione va all’Inter di Jovetic-Icardi-Perisic. Ecco la classifica:

  1. Icardi-Jovetic-Perisic
  2. Dzeko-Salah-Iago Falque
  3. Bacca-Luiz Adriano-Balotelli
  4. Higuain-Insigne-Callejon
  5. Mandzukic-Dybala-Hernanes
  6. Djordjevic-Felipe Anderson-Candreva
  7. Muriel-Eder-Soriano
  8. Rossi-Bernardeschi-Ilicic
  9. Pandev-Pavoletti-Perotti
  10. Toni-Pazzini-Gomez

Lazio, incredibile: rissa tra due giocatori!

C’è clima di tensione in casa Lazio. A testimonianza dell’atmosfera poco serena che si respira a Formello, ieri durante l’allenamento si è sfiorata la rissa tra Stefan Radu e Edson Braafheid: i due sono venuti quasi alle mani. Dopo qualche attimo di tensione, i compagni hanno diviso il romeno e l’olandese ed è tornata la calma.

Lazio, si cambia modulo: ecco chi sarà il trequartista!

La Lazio potrebbe cambiare modulo passando al 4-3-1-2. Dall’arrivo di Matri, il tecnico Stefano Pioli sta pensando al nuovo modulo con il trequartista. In quel ruolo il mister emiliano può contare su quattro giocatori: Candreva, Felipe Anderson, Mauri e Morrison. L’opzione potrebbe tornare utile in assenza di Lucas Biglia per dare qualità e fantasia alla manovra.